Aggiornamento misure di quarantena e autosorveglianza, Circolare N. 9498 del 4 febbraio del Ministero della Salute

Aggiornamento misure di quarantena e autosorveglianza,

Circolare N. 9498 del 4 febbraio del Ministero della Salute

Nella Circolare pubblicata dal Ministero della Salute, si fa riferimento al parere espresso dal Comitato tecnico scientifico nel Verbale n. 61 del 2 febbraio 2022 e al Decreto Legge N. 5 del 4 febbraio 2022 (appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale).

Il Ministero della Salute comunica che, fatta salva la disposizione dell’autosorveglianza per coloro che hanno ricevuto la dose booster o che hanno completato il ciclo vaccinale primario entro 120 giorni, o che sono guariti entro 120 giorni o che sono guariti dopo il completamento del ciclo primario, per tutte le altre fattispecie la quarantena per contatto stretto è pari a 5 giorni con test antigenico o molecolare negativo all’uscita. 

Le indicazioni alla misura di quarantena per le seguenti categorie, pertanto, sono aggiornate alle seguenti modalità.

Contatti stretti (ad alto rischio)

Per i seguenti contatti:

  • soggetti asintomatici non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni 
  • soggetti asintomatici che abbiano completato il ciclo vaccinale primario o che siano guariti da precedente infezione da SARS-CoV-2 da più di 120 giorni senza aver ricevuto la dose di richiamo, si applica la misura di quarantena della durata di 5 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo, la cui cessazione è condizionata all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare eseguito alla scadenza di tale periodo. 

Se durante il periodo di quarantena si manifestano sintomi suggestivi di possibile infezione da Sars-Cov-2 è raccomandata l’esecuzione immediata di un test diagnostico. Inoltre è fatto obbligo indossare i dispositivi di protezione FFP2 per i cinque giorni successivi al termine del periodo di quarantena precauzionale. 

Per i contatti stretti asintomatici che: 

  • – abbiano ricevuto la dose booster, oppure 
  • – abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure
  • – siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti, oppure
  • – siano guariti dopo il completamento del ciclo primario 

non è prevista la quarantena e si applica la misura dell’autosorveglianza della durata di 5 giorni. 

È prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19. È fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. 


Stampa